Cosimo. UnTraditional Family

“L’omosessualità si può curare con le preghiere, è solo un difetto ormonale”
“Se abortiamo i bambini italiani poi prendono il loro posto i bambini degli extracomunitari”

“Difenderemo Dio, la patria e la famiglia”
“Meglio leghista che anti-fascista”
“L’aborto è un delitto”
“Meglio puttana che lesbica”
Sabato 30 marzo, Congresso mondiale delle Famiglie, Verona

La famiglia è dove c’è polvere. Polvere sui mobili che ci si dimentica di pulire. Polvere sotto al letto, tra i piatti in dispensa. Polvere sui soprammobili e le mensole più alte. Polvere sopra gli scaffali, sulle copertine dei libri rimasti sul comodino.

Perché dove c’è polvere, c’è amore.
E più polvere c’è, più amore si trova.
Perché la famiglia è dove c’è amore.

Poco importa se composta da due donne o due uomini, divorziati o compagni mai sposati, se hai un figlio gay, o lesbica che sia, o bisex, trans, nero, bianco, giallo e cioccolato.
La famiglia non ha regole, non conosce religione, missione.
La famiglia è semplicemente lì. Che sia casa o meno.

É quella che c’è quando gli altri mancano, quando il mondo crolla e non sai dove andare o cosa fare.
Che sia una madre, un padre, una sorella o un fratello. Che siano quei quattro pazzi con cui bevi una birra in piazza il venerdì sera.
Perché famiglia non ha una definizione fissa.
Siamo liberi di crearla, modificarla, allargarla, restringerla, ripudiarla, amarla, seguirla.

Famiglia.
Che è bella, perché varia, colorata, allargata, immensa. E piena d’amore.

Cosimo. Consiglia

I Cesaroni, che loro avevano capito tutto.
Era il 2006, e in prima visione su Canale 5 abbiamo visti divorziati, incesti, omosessuali e polvere.
Tanta polvere e tanto amore.