Rock e Serie Tv. Gonna Rock IULM Out ospita il Prof. Gianneri

Il Rock racconta di ribelli. Dunque, per parlare di storie Rock c’era bisogno di un vero ribelle. Anzi, di un cinefilo e ribelle.

Il Prof. Mimmo Gianneri incontra il team Gonna Rock IULM Out per discutere di Rock e serie TV.

Ascolta la puntata di Gonna Rock IULM Out su Rock e serialità

Sin dai suoi esordi, radicati nelle profondità del blouse-jazz, il Rock é sempre stata la musica dei giovani ribelli.

Rock e Serie Tv. Ascolta il Prof. Gianneri a Gonna Rock IULM Out.

Ha mantenuto questa connotazione negli ardori di Woodstock.
Persino oggi, che é la colonna sonora dei nerd, “quarantenni dentro”, un po’ allaSex Education, il Rock continua a vivere tra i giovani.

Nessuna meraviglia quindi che sia confluito nel linguaggio giovanile per eccellenza, la serialità televisiva.

Rock e Serie Tv: un matrimonio longevo

Il legame tra Rock e serie TV non é nuovo. Anche se nelle prime soap opera di certo i personaggi non si scatenavano a colpi di chitarra elettrica, chiunque ha però presente la scena di Fonzie davanti al Juckebox.

Happy Days era la prima serie che tentava di descrivere i giovani. Ovvio che non potesse prescindere dal Rock.

Rock e Serie Tv. Ascolta il Prof. Gianneri a Gonna Rock IULM Out.

Il matrimonio tra Rock e Serie TV non si arresta peró qui.
Per quanto abbiano da protestare i detrattori delle nuove sonorità, pochi generi si sposano così bene al racconto seriale.

Infatti, che si tratti delle atmosfere inquietanti del country alla True Detective o delle introspezione emotive di Mr Robot, si sente sempre una voce Rock che racconta.

Sono i Badfinger a sancire l’addio alla vita e alla scienza di Walter White di Breaking Bad.
Gli ACDC animano la coreografica natalizia con cui Ted consola Robin in una delle puntate più struggenti di How I Met your Mother.
E solo The Boss, Bruce Springsteen puó raccontare una delle storie d’amore più strane di Orange is the New Black.

Rock e Serie Tv: i nerd

Rock e Serie Tv. Ascolta il Prof. Gianneri a Gonna Rock IULM Out.

Certo, raramente nelle serie TV il Rock, come più in generale la musica, é usata in maniera inventiva, in termini linguistici. Spesso si limita a intonarsi ai temi o agli umori dei protagonisti, come l’Indie di Girls.

Negli Stati Uniti di That 70’s show, pare quasi naturale che i teenager protagonisti si abbiglino da David Bowie, mettano al contrario i dischi dei Kiss e urlino a squarcia gola:

“Hangin’ out down the streets”.

Per tutti i gusti

Il Rock infatti pare collocarsi senza alcuna difficoltà in tutte le Serie TV. Anzi, talvolta vi capita per pura casualità. Così i Killers si ritrovano a suonare davanti ai protagonisti di The OC e I Cramberries animano le serate nel locale di tre Streghe.

Persino, il duo Rock The Remebrants, deve lasciare chitarra e batterie ai Friends per cantare I’ll be there for you.

Rock e Serie Tv: i lustrini

In alcune Serie TV, peró, il Rock parla proprio di se stesso. Narra dei suoi anni di Sex Drugs & Rock’n Roll. I tempi di magia e lustrini in cui si ascoltava la musica Vynil e che pare difficile dilatare per più di qualche ora di film. Eppure il rock ci riesce. Ricrea per qualche appuntamento settimanale le atmosfere nostalgiche e patinate degli anni sfrenati del “tutto e possibile”.

Dite la verità: non vi è venuta voglia di aprire Netflix e urlare al vento “Let’s Rock”?