Covid e quarantena: com’è cambiato il concetto di famiglia

L’uomo ha sempre avuto bisogno di amore, di comprensione, di compagnia. Durante la quarantena questi ci sono stati offerti dalla famiglia e dalla nostra iperfamiglia.

famiglia

Isolati ma con qualcuno

C’è chi ha avuto la fortuna di passare la quarantena insieme alla propria famiglia, condividendo con questa le intere 24 ore di ogni giornata.

Abbiamo riscoperto la bellezza di avere un fratello o una sorella, che ci capisce ed è presente sempre nella nostra vita, anche se non lo vogliamo. Abbiamo apprezzato il sostegno dei nostri genitori, i quali ci hanno sempre osservato e protetto in silenzio.

Un pensiero purtroppo va anche a chi invece nella propria famiglia non si trova bene. A chi deve subire tutti i giorni abusi, fisici e psicologici. A chi non vede l’ora che finisca l’isolamento, per scappare da ciò che sta vivendo.

Alcune coppie hanno deciso di passare la quarantena insieme, altre già convivevano. Queste sono riuscite ad aggiungere fondamenta più forti al proprio rapporto o a demolirle.

Quarantena in solitaria

La quarantena ha costretto molte persone a non vedere i propri cari. Ad esempio chi vive da solo, gli universitari e i lavoratori fuori sede che hanno deciso di non tornare a casa, o chi è stato costretto in isolamento forzato.

Queste persone si sono trovate ad affrontare tutto da sole, ma allo stesso tempo, nella loro solitudine ed intimità hanno riscoperto se stesse. Molti hanno legato con i vicini di casa, con i quali non c’era mai stata l’occasione di stringere un rapporto.

iper famiglia

In compagnia dei social

Grazie alle possibilità che abbiamo oggi di essere connessi in tempo reale, siamo riusciti a mantenere i nostri rapporti sociali, rimanendo in contatto con chi abbiamo scelto, con le relazioni che abbiamo costruito: la nostra iperfamiglia.

Insomma, gli amici e i compagni, quelli che ci mancano, con cui abbiamo condiviso tutto, eccetto questo periodo.

Internet ci ha permesso, grazie alle sue estese possibilità, di condividere con chi ci è caro la nostra vita anche se distanti. Anche senza la possibilità di vedersi, di toccarsi.

In quarantena ora le case sono piene di persone e ognuno si sta impegnando per superare questo periodo. Si riscoprono gli affetti, si rinnova la propria casa, ma soprattutto si sostiene chi si ama: la nostra famiglia e attraverso i media la nostra iperfamiglia.