Elezioni in IULM: i candidati della lista Team La Svolta

Il 14 e il 15 maggio (martedì e mercoledì prossimi) si voterà in IULM per alcuni rappresentanti degli studenti.

RadioIULM intervista i candidati della lista Team La Svolta.

Intervista ai candidati Team La Svolta per le elezioni interne
Intervista a Enzo Cartaregia, candidato al CNSU per Team La Svolta

Elezioni in IULM: breve guida all’uso

Quando e dove si vota?

Si vota il 14 maggio tutto il giorno e il 15 fino alle 12.00. Il seggio sarà nello IULM Store, il negozio di merchandising al piano terra di fronte al bar.

Cosa succede? Mi interrogano? Mi mangiano?

Niente paura, nulla di tutto ciò. Quando arriverai al seggio incontrerai altri studenti come te che ti chiederanno il badge e ti daranno le schede elettorali. A quel punto andrai a votare segretamente (dovrai segnare una X con una matita che ti verrà data e scrivere un nome sulla scheda del CNSU).

Finito tutto, piegherai le schede, le imbucherai nelle urne e te ne andrai. Facile.

Perché devo votare?

Nonostante ci sia solo una lista (per le elezioni interne), il tuo voto è necessario perché significa che riconosci a quegli studenti il diritto di rappresentarti.

Se non viene raggiunto il quorum minimo di votanti (circa 350), le votazioni non saranno valide e i posti degli studenti rimarranno vacanti fino a novembre (quando faremo altre elezioni).

Non avere rappresentanti nei vari organi dell’Università è molto triste e anche pericoloso: la voce degli studenti deve essere ascoltata. A noi tocca però dar fiducia a chi desidera farsene tramite.

Elezioni: per cosa si vota?

A questo giro, faremo due elezioni in 1: la prima è per eleggere i rappresentanti al CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari), mentre la seconda è per eleggere studenti in alcuni organi interni all’università.

Questi organi sono: il Presidio Qualità, il Senato Accademico e il Consiglio di Facoltà di Interpretariato.

Queste ultime elezioni sono però suppletive, cioè si fanno perché i rappresentanti che c’erano prima o si sono laureati o se ne sono andati. Gli eletti rimarranno in carica fino a novembre 2019, quando saremo richiamati alle urne.

Ecco spiegati gli organi per cui si voterà

CNSU: il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari è un gruppo di 30 studenti di tutta Italia che si ritrovano periodicamente a Roma con il Ministro dell’Università per portare idee, prospettive, progetti per l’Università italiana.

Presidio qualità: gruppo di professori, ricercatori che, con un rappresentante degli studenti, si assicura del corretto funzionamento del sistema del controllo qualità e che produce, periodicamente, relazioni sulla base dei dati raccolti.

Senato accademico: Il Senato Accademico programma, coordina e controlla tutte le attività didattiche e di ricerca della IULM. Ne fanno parte Rettore, Prorettore, i Presidi delle facoltà e un rappresentante degli studenti.

Consiglio di Facoltà: il luogo che riunisce i coordinatori dei corsi di studio di una facoltà, professori e studenti che insieme discutono dell’andamento e dello sviluppo dell’offerta didattica e prendono decisioni per il futuro.

Questo è tutto quello che vi occorre sapere per andare a votare il 14 e il 15 maggio alle elezioni in IULM. Facciamo valere la nostra voce.