Multisala Gloria. L’investimento in controtendenza di Notorious Cinemas

Inaugurato per la prima volta nel 1928, lo storico cinema di Corso Vercelli, rilevato a gennaio scorso da Notorious Cinemas – The Experience, riapre al pubblico completamente ristrutturato.

Andrea Stratta

Il Multisala Gloria si aggiunge, dunque, a Notorious Cinemas. Il circuito annovera già altre due multisale di cui una presso il centro Commerciale Sarca a Sesto San Giovanni, in provincia di Milano e un’altra a Rovigo.

Dott. Andrea Stratta, Amministratore Delegato di Notorious Cinemas, quali interventi di restyling sono stati adoperati?

La strategia di Notorious è di gestire multisale di alto livello qualitativo utilizzando materiali a basso impatto ambientale e basato sui più elevati standard tecnici audio e video, comfort di altissimo livello. L’ accoglienza è qualificata, le location accurate, cura e pulizia degli ambienti sono assicurate e l’area ticketing è informatizzata e automatizzata nel rispetto delle nuove norme anti-covid.
C’è bisogno di cinema di altissima qualità, il pubblico è sempre più esigente e non perdona la trascuratezza.

Quali saranno le precauzioni?

Il protocollo sia nazionale che regionale è applicato rigidamente. La struttura è, inoltre, dotata di dispenser igienizzanti e un sistema di ticketing che fa in modo di non assegnare i posti uno vicino all’altro se non da congiunti. Qualora il sistema allocasse due o più posti attigui, la transazione successiva si vedrà assegnata una poltrona che rispetti il metro di distanza. Per il momento funziona tutto bene, siamo fiduciosi di continuare verso questa direzione.

Gli spettatori dovranno mantenere la mascherina?

La mascherina, seppur non agevole e piacevole, dovrà essere indossata durante le ore di proiezione a meno che non si stia mangiando qualche snack o bevendo una bibita. In quel caso, come in ristorante c’è la possibilità di toglierla.

L’emergenza sanitaria combinata all’affermazione delle piattaforme streaming e lo slittamento di pellicole direttamente in home video, ha danneggiato ulteriormente il settore cinematografico. Con quale pellicola si può sperare in una cauta ripresa?

Il settore cinematografico necessita di grandi blockbuster che convincano appassionati e non ad uscire dalle proprie abitazioni per trascorrere un paio d’ore in un luogo chiuso. I numeri sono incoraggianti seppur negativi. Con Tenet (Christopher Nolan, 2020) si è registrato il -80% ciò significa che 80mila persone in una sola giornata sono andate al cinema.
È evidente che finché la situazione d’emergenza non terminerà, il nostro mercato ne risentirà. Sono però convinto che le piattaforme non sostituiranno la sala cinematografica, che oltre a offrire un intrattenimento sono arene di socializzazione contrariamente alle mure domestiche.
Pian piano si ritornerà ad una normalità. A dimostrarlo è anche il rientro fra i banchi il prossimo settembre, che per noi è segnale di fiducia.

Il Multiplex presso il Centro Sarca di Sesto San Giovanni è l’unica sala nel milanese a predisporre di tecnologia IMAX, di certo un dato non da poco.

Poter assistere ad un film di Cristopher Nolan in IMAX fa la differenza e ciò ha permesso al pubblico di scoprire un multiplex che fino a poco prima non sarebbe stato preso in considerazione.

Oggigiorno la comunicazione è importante, come opera in questo settore Notorious?

Nel 2020 è necessario investire nei social. La Notorious ha al suo interno un gruppo di esperti del settore che si occupano di digital marketing. La stessa Chiara Ferragni ha collaborato con noi per il lancio di Judy (Rupert Goold, 2019). Anche altri influncer, conosciuti fra i più giovani, hanno dato una mano a sponsorizzare le nostre sale presso il Centro Sarca.

Quali sono le prossime uscite in calendario?

L’appuntamento al cinema è con After 2 (Roger Kumble, 2020) e Tenet (Christopher Nolan, 2020), mentre per il listino definitivo si dovrà attendere un altro po’ per via dei ritardi e delle cancellazioni.

Si ringrazia il dott. Andrea Stratta per la disponibilità.