“Hai mai pianto al Magnolia?” Racconti dal WOW-chebomba festival

Venerdì sera sono stato al circolo Magnolia (MI), che proponeva una serata decisamente wow: GINEVRA, Caveleon ma soprattutto una delle band rivelazione della scena indie, I Miei Migliori Complimenti.

Il trittico di cantanti, diversi tra loro per proposta e sound, ha allietato l’atmosfera elettrica del Magnolia in un climax di emozioni e una ventata di freschezza data dalle nuove proposte.

GINEVRA

Si parte con GINEVRA e la sua chitarra elettrica, che la accompagna in una performance intima, ma allo stesso tempo coinvolgente. La giovane cantante di Torino (@ginevralumusic su Instagram) è riuscita a creare una atmosfera di rara intensità emotiva soprattutto con la sua Lips, ultimo brano uscito su Spotify, in cui sfodera tutto il suo talento e la sua estensione vocale.

Caveleon

Terminata tra gli applausi la sua esibizione, la festa si sposta verso il secondo palco, attrezzato con batteria, mixer, piano e chitarra, per accogliere il sound soft dei Caveleon e della loro “Late Night”, brano del 2018 che mette insieme le due voci del quartetto.

ll loro intermezzo (@caveleonmusic) è quello che ci vuole per prepararsi al momento clou della serata: Walter Ferrari e i suoi Migliori Complimenti (@imieimiglioricomplimenti).

Il palco del Magnolia accoglie la Milano dei giovani, le disavventure amorose di Walter e Carolina e la promessa che le cose cambieranno, come dicono nel loro ultimo EP.

Walter Ferrari

Il frontman, con i capelli alla Jim Morrison, un passato rap e una laurea alla Bocconi, è un autentico animale da palcoscenico che salta e fa saltare i suoi fan con ritornelli accattivanti e l’iconica frase: “tette piccole, grande cuore”. Il trio si lascia trasportare dalla musica e dai testi, che raccontano scene di vita quotidiana, con citazioni di uno dei locali più in di Milano, il Rocket Club, in “Inter-Cagliari”. Ma poi, ancora, si citano la frase “doors open on the right” della voce elettronica del tram 9 in “Ricalcolo” e il bar Gattullo, in piazzale di Porta Lodovica, nella loro canzone più conosciuta e streammata “Colazione Da Gattullo”.

La genuinità dei ragazzi milanesi è portata sul palco senza filtri grazie anche alla figura del chitarrista. Lui, tra battute sui Finley e vocine esilaranti, riempie i vuoti tra una canzone e l’altra prendendo in giro gli altri componenti della band e il pubblico. Da vera rockstar, poi, Walter chiude il concerto tra i suoi fan, saltando la sbarra e cantando con loro uno degli ultimi pezzi pubblicati “Mathilda e Futura” concludendo nel migliore dei modi quella che è stata una vera e propria festa.

L’ennesima sorpresa della serata è l’intervento di Marco Ziliani, noto ai più come il backliner che Calcutta ha fatto esibire durante uno dei suoi ultimi concerti. Con la sua chitarra e la maglia del Brescia, Ziliani si esibisce in “Bar Franca”, il racconto delle vicende del Bar e della sua totale repulsione verso la cena di Natale coi parenti.

Il WOW festival al Magnolia è stato veramente “tanta roba”! I Miei Migliori Complimenti vi aspettano ai loro prossimi concerti o sul tram 9, scegliete voi.

PS: trovi GINEVRA e i Caveleon nella playlist di Spotify “Italians Do It Better” e I Miei Migliori Complimenti nella playlist “Scuola Indie”.