Eurovision: prima semifinale

Dopo la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest, ogni anno i pareri sono molto discordanti.

Dalla sala stampa non è mancato il disaccordo nei confronti delle scelte per le partecipazioni alla finale di sabato.

Delusione per Portogallo, Georgia e Polonia: le aspettative erano alte, ma purtroppo non hanno avuto accesso alla serata conclusiva. Grande sorpresa invece il passaggio di San Marino con Serhat.

Quali sono quindi i paesi che hanno avuto accesso alla finale di sabato?


Grecia, Katerine Duska con “Better love”

Bielorussia, “Like it” di Zena


Serbia, Nevena con “Kruna”

Estonia, Victor Crone con il brano “Storm”

Repubblica Ceca, “Friend of a friend dei Lake Malawi”

Cipro, Tamta con “Replay”

Australia, Kate Miller-Heidke con “Zero gravity”


Islanda, gli Hatari con “Hatrið mun sigra”

San Marino, “Say Na Na Na” di Sherat

Slovenia, Zala Kralj & Gašper Šantl con “Sebi”

Questa sera avrà luogo la seconda semifinale, nella quale si esibiranno Armenia, Irlanda, Moldavia, Svizzera, Lettonia, Romania, Danimarca, Svezia, Austria, Croazia, Malta, Lituania, Russia, Albania, Norvegia, Paesi bassi, Macedonia, Azerbaijan. 

Al momento i favoriti sono:

Paesi Bassi: Duncan Laurence con “Arcade”

Russia: Sergey Lazarev con “Scream”

Svezia: John Lundvik con “Too late for love”

Svizzera Luca Hänni con “She got me”.

 

Chi passerà il turno per la finale di sabato? Continuate a seguirci per tutte le news dalla sala stampa anche sulla pagina Instagram @radioiulm.