Sanremo: non solo cantanti. Intervista a Erika Barbato

Tra i volti noti che ogni anno presenziano a Sanremo ci sono anche tanti importanti blogger che portano il loro pubblico tra le strade della città della musica.

Oggi ho scambiato due chiacchiere con Erika Barbato, nota blogger italiana che da anni lavora sul web. Erika conta quasi 120 mila follower su Instagram e collabora con svariati brand, come il nuovissimo Cosmify. Di seguito un estratto dell’intervista.

Erika Barbato

“Come hai deciso di intraprendere questo percorso?”

Sei anni fa il fenomeno dei blogger non era così diffuso, ma era in ascesa. La prima è stata Chiara Ferragni e noi la seguivamo (io personalmente ogni giorno leggevo The Blonde Salad). Da lì ho unito la passione per il web a quella per la moda, la fotografia e i viaggi ed è nato il mio blog. 

“Quando sono iniziati ad arrivare i primi risultati?”

Non dopo tanto tempo: era un lavoro nuovo e particolare e tutti i brand si iniziavano ad interessare e ad incuriosire. Il loro mercato si iniziava ad espandere anche sul web, non più solo su TV o carta stampata, così ho iniziato le collaborazioni.

“So che sei laureata in scienze della comunicazione, ma dimmi quanto hanno influito i tuoi studi nel tuo percorso lavorativo?”

Mi hanno dato una grande base perché sapevo già da sola come gestire un blog e come usare i social. Poi man mano ho imparato tante altre cose, ma sicuramente l’università mi ha dato le basi, dato che ho studiato giornalismo e radio.

“In questo periodo tutto il web parla di ICONICA, palette di Cosmify, della quale Erika Barbato è un’icon. Parlami un po’ di questo progetto.” 

ICONICA è una palette che ha richiamanto l’attenzione di tutti perché ogni icon (ogni persona che ha preso parte al progetto) è conosciuta sul web ed ha il suo seguito. È un progetto nato da Cosmify che ha scelto noi icon per creare questa palette. Ognuno di noi ha un colore all’interno e proprio con Cosmify ho lanciato la mia prima linea di cosmetici chiamata “Bright eyes”, una combo di mascara ed illuminante. Così ho iniziato ad avere a che fare anche con il mondo della cosmetica e non più solo con quello del web.

“Che consiglio ti senti di dare a chi come te vuole lavorare con il web?” 

Sicuramente di aver qualcosa da dire e dei contenuti da condividere. Se si inizia adesso solo per avere dei capi gratis, che è quello che ormai fanno un po’ più o meno tutti, il pubblico se ne accorge. Bisogna avere qualcosa da condividere: io porto i miei follower con me e nelle mie giornate.

Erika Barbato conclude la sua intervista facendo un grande “in bocca al lupo” per gli esami a tutti gli studenti IULM.

Di seguito l’intervista completa: