Pier Vittorio Mannucci. IULM Metal Jacket intervista il regista di House Macbeth

Dopo il successo romano di Scarafaggi, PaT – Passi Teatrali torna sulle
scene milanesi con House Macbeth, un adattamento originale dal testo di
William Shakespeare.

House Macbeth segue fedelmente e senza alcuna interpretazione il testo shakespeariano, focalizzandosi sul rapporto tra Lord e Lady Macbeth, vero fulcro dell’azione drammatica attorno alla quale ruotano tutte le vicende.

La trama

La storia segue le vicende della relazione tra Lord e Lady Macbeth, una coppia enigmatica e sfuggente il cui rapporto muta quando delle voci dall’inferno suggeriscono che Lord Macbeth possa farsi re.

La prospettiva del potere trasforma la loro relazione ma al contempo la rafforza. L’obiettivo del raggiungimento dell’agognato trono, si trasforma a poco a poco in una turpe ossessione.

La loro vita diviene un racconto dell’orrore, un tormento continuo che li intrappola in una rete di delitti e accuse reciproche, dando vita a una notte in cui incubi e spettri divengono orribilmente concreti. Nulla è ciò che sembra. Chiunque può essere vittima e carnefice.

Informazioni tecniche

Lo spattacolo andrà in scena dal 12 al 14 Aprile a Milano presso il teatro fACTORy32 (Via Giacomo Watt 32).
Venerdì 12 Aprile alle ore 21:00
Sabato 13 Aprile alle ore 21:00
Domenica 14 Aprile alle ore 16:00
La durata complessiva è di 50 minuti.
Il costo del biglietto è di 12 euro. Per info e prenotazioni si può scrivere a
info@factory32.it e/o chiamare al numero 333 281 7924.

L’adattamento e la regia sono di Pier Vittorio Mannucci di cui trovate una breve intervista a cura di IULM Metal Jacket.