Cocci di Vetro: ricerca di un’umana comprensione

Cocci di Vetro: la narrazione si snoda lungo l’ossessiva ricerca di un’umana comprensione che, fallendo, può soltanto sfociare nella Vendetta.
Si tratta del libro di Valeria Franco, prossimamente pubblicato grazie a Bookabook, casa editoriale in crowdfunding.

valeria franco cocci di vetro

L’umanità introvabile

Ventuno racconti. Un filo conduttore che accompagna la narrazione, riassumibile da una frase che troviamo nelle pagine introduttive: “Mi scusi, signore, mi permetta una cortesia… Sto cercando l’umanità, sa, per caso, dove potrei trovarla?”.
La ricerca disperata di un’umanità che pare introvabile, che fatica a mostrarsi e che non giunge a svelarsi. Soltanto la Vendetta alla fine trionfa.

Storie cupe e a tratti grottesche, intrise di sofferenza.
Storie che analizzano la vita attraverso lo specchio della morte.
Storie di violenza che trasuda amore e di amore che trasuda violenza.
L’incapacità di raccontarsi agli altri, quell’idea di impossibilità di comunicare profondamente pirandelliana.
Un linguaggio crudo, ma poetico, che crea immagini spietate, sopportabili solo per la bellezza delle parole usate.

Bookabook ed il crowdfunding editoriale

Il progetto nasce in collaborazione con Bookabook, una casa editrice in crowdfunding.

Inizialmente il processo editoriale prevede una selezione qualitativa superata solo dal 4% dei libri inviati. Successivamente l’autore deve trovare duecento persone interessate a comprare il libro in anticipo, ovvero prima che sia stato redatto e distribuito nelle varie librerie d’Italia.

Ad oggi Cocci di Vetro ha raggiunto l’obbiettivo delle duecento copie acquistate: è quindi ufficialmente in pubblicazione e distribuzione, nonostante continui ad essere preordinabile dal sito di Bookabook.