A private war: il nuovo film di Matthew Heineman, dal 22 novembre al cinema

A Private War è un film biografico del regista Matthew Heineman, conosciuto per lo più grazie a documentari come Cartel Land (2015) o City of Ghosts (2017).

In questo suo ultimo lavoro, il registra immortala su pellicola la missione di giornalisti e reporter inviati a Raqqa, la città siriana dove tra 2014 e 2017 l’ISIS aveva istituito lo Stato Islamico. Ne è protagonista l’attrice britannica Rosamund Pike nei panni della reporter di guerra Marie Colvin.

Quest’ultima lavorò per il SundayTimes dal 1985 al 2012, un periodo che la vide impegnata in molti luoghi distrutti dalla guerra. In nazioni come Iraq, Libia e Afghanistan il suo lavoro era quello di di raccontare ciò che vedeva, di intervistare figure politiche come Mu’ammar Gheddafi e di mostrare a tutti i costi ciò da cui molti invece scappavano. Tra i tanti collaboratori che la seguirono, da ricordare il fotografo di guerra francese Rémi Ochlik, interpretato nel film da James Dornan.

Risultati immagini per rosamund pike a private war
Rosamund Pike e James Dornan in una scena del film

La storia parla del talento e dell’ossessione di una donna, che ad un prezzo fisico, psicologico ed emotivo elevatissimo, sacrificò quasi trent’anni della sua vita in nome del giornalismo. E’ evidente il taglio documentaristico del regista, che si è detto più volte spinto a raccontare la vita della reporter, tra le varie ragioni, soprattutto per affrontare ciò che oggi accade al giornalismo, sempre più invaso da notizie false e da minacce verso chi cerca la verità. Verso chi rischia la vita senza nemmeno saperlo, a differenza di Marie Colvin.

Il film, presentato all’ultima Festa del cinema di Roma, sarà nelle sale dal 22 novembre.