In America (La biblioteca di Zizzania)

In America. Cronache da un mondo in rivolta
Longanesi, 2018

Uscito postumo nel settembre 2018, In America, cronache di un mondo in rivolta è l’ultimo libro di Tiziano Terzani (1938-2004), mostro sacro del giornalismo italiano ed esperto assoluto del continente asiatico.

È una raccolta di articoli che il reporter scrisse per la rivista italiana Astrolabio durante la sua permanenza negli Stati Uniti, tra il 1966 e il 1968. All’epoca 28enne (e non ancora giornalista di professione), Terzani ci racconta il biennio più turbolento della storia americana: la controcultura giovanile, il movimento pacifista, la lotta per i diritti civili, la guerra in Vietnam e gli assassinii di Martin Luther King Jr. e di Robert Kennedy, fratello del presidente John Fitzgerald, anch’egli ucciso nel 1963.

Il libro segue dunque gli sviluppi politici e sociali degli Usa tra il ’66 e il ’68, ma anche, indirettamente, i percorsi di viaggio e di vita dello scrittore fiorentino: da New York alla California, dalle praterie del Midwest fino ai deserti dell’Arizona e del New Mexico. Due anni di viaggio, ma soprattutto di indagine critica per capire l’America e per restituire ai lettori la “verità” – concetto molto caro a Terzani.

In America non è un reportage facile: gli articoli sono ricchi di dettagli statistici sul conflitto vietnamita e di personaggi ormai finiti nel dimenticatoio della Storia. Eppure, basta fare un piccolo sforzo di lettura per tornare indietro nel tempo e rivivere i cambiamenti che sconvolsero l’America del Novecento, gli ideali di pace e giustizia che la animarono, le brutali uccisioni che ne misero in discussione i valori e che tutt’oggi ne alimentano le contraddizioni.

P.S. Ad introdurre il reportage di Terzani è sua moglie, Angela Terzani Staude. La compagna di avventure di del grande giornalista racconta con tono nostalgico e commovente quegli anni di fermento e libertà vissuti da lei e Tiziano nel continente americano. Sono poche pagine, ma bastano per far “innamorare” chiunque degli Stati Uniti e di quel di giovane italiano ribelle.

Francesco Fanucchi
#6 – Biblioteca di Zizzania