USA-Italia, vent’anni dopo. L’intervista a Maria Pia Paganelli su università e liberalismo

Se si chiedesse di dare un’immagine della libertà, l’immaginazione dei più volerebbe agli USA. Ma non è solo la celebre Statua a far apparire il paese a stelle e strisce come un punto di snodo per i liberali ed i sognatori del mondo intero.

Una grande rilevanza, per lo meno in ambito accademico, è da attribuire agli studi della prof.ssa Maria Pia Paganelli, che più di vent’anni fa lasciò l’Italia per studiare l’opera di Davide Hume ed Adam Smith, i padri della teoria liberale. Curiosamente la docente di Economia della Trinity University, originaria di Modena, non ha però mai tenuto una lezione in lingua italiana. E lo farà, per la prima volta, proprio all’Università IULM, in un workshop in programma mercoledì 9 maggio.
In attesa dell’evento la prof.ssa Paganelli ha così risposto ad alcune domande di Enzo Cartaregia, offrendo ai microfoni di Radio IULM, in uno speciale targato Zizzania, molte curiosità riguardo dell’università statunitense, o la propria carriera da studentessa in Italia e docente oltreoceano. E fornendo anche delle interessanti riflessioni per quanti stessero pensando ad un’esperienza di studio all’estero, o si chiedano quali differenze ci siano tra un sistema accademico e l’altro. Ciò, naturalmente, dopo una più ricca parentesi sui temi trattati dalla studiosa e quindi sul futuro del liberalismo, più volte riconosciuto in crisi dai suoi stessi fautori se minacciato da varie tensioni che pervadono la politica internazionale.
In cattedra proprio il 9 maggio in compagnia del prof. Emilio Mazza – in aula 113, alle ore 17.30 – la studiosa della Trinity University discuterà il tema David Hume on money and bankingTratterà quindi l’opera di uno dei due autori che più ha studiato, in parallelo alle teorie monetarie ed all’Illuminismo scozzese. Studi, tra i più autorevoli nel panorama mondiale, confluiti in numerose pubblicazioni, ospitate anche da riviste specializzate e case editrici specialistiche come la Oxford University Press.
Lungo uno sguardo ampio che va dagli USA, nella loro storia di paese geneticamente liberale fino alle contraddizioni interne alla loro trionfale narrazione, fino al legame della prof.ssa Paganelli con l’Italia, la chiacchierata è tutta disponibile in versione audio (giù il podcast da ascoltare).

 

Zizzania intervista la professoressa Maria Pia Paganelli, docente di Economia della Trinity University (USA).
Edizione straordinaria, venerdì 9 aprile

La locandina dell’evento, da scoprire su www.iulm.it